Formazione

Formarsi per sostenere le persone LGBTQIA+ e le loro famiglie. APERTE LE ISCRIZIONI

Aperte le iscrizioni per il percorso di formazione

INCLUDERE L’INATTESO E L’IMPREVISTO

SOSTENERE LE PERSONE LGBTQIA+ E LE LORO FAMIGLIE

A Trento

ATTTENZIONE – ABBIAMO RAGGIUNTO IL LIMITE MASSIMO DI RICHIESTE DI AMMISSIONE ALLA FORMAZIONE

SE INTERESSATI VI CHIEDIAMO DI SCRIVERE A: info@retelgbt.taa.it per verificare eventuali disponibilità (qualora qualche iscritto dovesse ritirarsi per sopravvenute motivazioni)

 

7 moduli di 4h dalle ore 13.30 alle ore 17,30

M1. Identità LGBTQIA+ e nodi relazionali – 10/02/2018 – Arianna Miriam Fiumefreddo
M2. Accogliere e ascoltare, farlo bene per sostenere l’altro – 17/02/2018 – Ermanno Marogna
M3. Facilitare il gruppo, per facilitare il lavoro della persona – 03/03/2018 – Ermanno Marogna
M4. Figli imprevisti. I genitori e la famiglia alla prova del figlio/a LGBTQIA+ – 17/03/2018 – Elena Broggi
M5. Persone richiedenti asilo e identità LGBTQIA+. Nodi e facilitazione per complesse co-abitazioni – 07/04/2018 – Giorgio d’Amico
M6. Giovani inattesi. Rischi specifici e fattori protettivi – 21/04/2018 – Claudio Cappotto
M7. Sostenere percorsi di vita possibile per le persone in transizione di genere – 19/05/2018 – Arianna Miriam Fiumefreddo

SOLO PER I COUNSELLOR ISCRITTI AL CNCP TAA – ISCRIVERSI QUI

Il progetto intende offrire un percorso per sostenere le competenze e la motivazione di chi è impegnato, o vuole impegnarsi, a sostenere, sia negli spazi di relazione a diade sia in quelli di gruppo, le persone gay, lesbiche, bisessuali, trans*, queer, intersessuali e asessuali e le loro famiglie. In particolare il progetto intende mantenere ed accrescere le competenze degli attuali volontari impegnati nei dedicati progetti del privato sociale, raccolti in una specifica guida di recente pubblicazione della Rete ELGBTQI*, sia sensibilizzare e offrire una prima formazione a nuovi volontari che intendono impegnarsi su questo fronte. Il progetto si propone di rendere sostenibili nel tempo i progetti in essere e quelli nascenti. Un percorso costruito in sette moduli autoconclusivi ma che nel loro insieme costruiscono un percorso formativo di base per chi vuole aiutare le persone con identità sessuale sociale di minoranza. I sette moduli tematizzano nodi specifici per le persone LGBTQIA+ ed offrono strumenti per la buona relazione d’aiuto e la facilitazione dei gruppi, tenendo conto delle specificità che queste questioni pongono alla relazione d’aiuto. A conclusione del percorso sono previsti – per chi desidera valutare il proprio impegno concreto nei progetti di sostegno esistenti e in fase di attivazione (qui la guida ai servizi esistenti per le persone LGBTQIA+ in Trentino https://retelgbt.wordpress.com)  –  un laboratorio sui protocolli per il funzionamento del sistema d’aiuto e sostegno dedicato alle questioni LGBTQIA+ e due gruppi d’incontro focalizzati motivazione e resilienza a carattere biografico.

Il progetto è rivolto ai volontari già attivi nelle organizzazioni che hanno in essere, o stanno per avviare, progetti di sostegno (individuali e di gruppo) per le persone LGBTQIA+; a persone non ancora impegnate come volontari ma che intendono attivarsi dopo la formazione; ad altre persone vicine alle organizzazioni della Rete e delle altre organizzazioni che si occupano in Provincia di Trento di accoglienza e inclusione e che intendono conoscere meglio le tematiche dell’identità sessuale per integrarle nei luoghi in cui svolgono volontariato o attività lavorativa. Si prevede mediamente per ogni modulo di coinvolgere tra le 30/35 persone.

 

Progetto della RETE ELGBTQI* del Trentino Alto Adige Suedtirol, Arcigay del Trentino e AGedO del Tentino. 

Con il patrocinio del CNCP Trentino Alto Adige Suedtirol

 

 

 

Annunci

SexWorker in TRANSizione

Formazione proposta dalla LILA del Trentino, su una tematica specifica, ma che fa incursioni sulle tematiche più ampie legate alle persone trans* e gender variant. Scarica il programma – chi fosse interessato a partecipare contatti la rete per email (info @ retelgbt.taa.it)

Sexworker in transizione interno - LILA TN Sexworker in transizione - LILA TN

Percorsi Inclusivi. Formazione per comprendere e sostenere le persone LGBTQI

Banner Loghi Percorsi Inclusivi

 

PERCORSI INCLUSIVI

Formazione per comprendere e sostenere le persone lgbtqi

 

VI INFORMIAMO CHE ABBIAMO RAGGIUNTO IL NUMERO MASSIMO DEGLI ISCRITTI. GRAZIE.

 

LOCANDINA

COMUNICATO STAMPA

La finalità principale della proposta è offrire un percorso formativo altamente qualificato dedicato alle tematiche legate  orientamento sessuale e identità di genere. E’ rivolto a chi intende aumentare le proprie conoscenze e competenze su questi temi secondo una prospettiva inclusiva, volta alla promozione del benessere della persona e alla costruzione di coesione sociale.

Il tema centrale del progetto è l’inclusione delle persone LGBTQI e in particolare dei e delle giovani.

Il percorso ha una costruzione modulare e si propone come interdisciplinare, ovvero proponeprospettive sociali, pedagogiche, psicologiche, educative e relazionali.

Il percorso converge verso una tematica specifica, bisogno rilevato come emergente anche nel contesto provinciale e regionale, che è quella del bullismo omofobico e le strategie di contrasto a questo fenomeno.

La proposta formativa emerge dall’interazione stabile delle Associazioni aderenti alla Rete ELGBTQI* del Trentino Alto Adige.

 

Modulo 1

Includere le persone lgbtqi: prospettive e orientamenti

Sabato 10/10/2015

Ore 9.00 – 12.00

dott. Giuseppe Burgio

Il modulo introduce alle questioni legate alle differenze sessuali, alle tematiche di genere e alla costruzione sociale delle diseguaglianze, allo scopo di far emergere teorie e pratiche inclusive nei contesti educativi e d’istruzione per le persone lgbtqi.

seminario attivo e dibattito

 

Modulo 2

Identità sessuale, omofobia, pratiche inclusive nei contesti socio-relazionali

Sabato 24/10/2015

Ore 9.00 – 13.00

dott.ssa Margherita Graglia

Il modulo introduce e descrive le principali tematiche lgbtqi dalla prospettiva psicologica.

I contenuti spaziano dal modello dell’identità sessuale, alle tematiche legate all’omofobia, coming-out e minority stress, accoglienza delle persone LGBTQI e pratiche inclusive nei contesti sociali e sanitari, fino alla prevenzione primaria delle malattie a trasmissione sessual.

Seminario attivo e dibattito

 

Modulo 3

Il bullismo omofobico

Sabato 14/11/2015

Ore 9.00 – 13.00

dott.ssa Paola Biondi

Il modulo è finalizzato all’apprendimento delle questioni legate al bullismo omofobico, definizione e strategie psico-educative di contrasto.

Dopo un’introduzione delle specificità dell’età evolutiva si affronteranno nello specifico le questioni legate al bullismo omofobico fino ai modelli e pratiche d’intervento psico-educativo.

seminario attivo e dibattito

 

Modulo 4

Good Pratices – Educazione all’inclusione

Sabato 28/11/2015

Ore 9.00 – 13.00

dott. Ezio de Gesu e Alex Mosconi

Il modulo, a carattere metodologico, è pensato programmare, progettare e condurre interventi nei contesti educativi a contrasto di omofobia e bullismo omofobico. Si concentrerà su possibili metodologie d’intervento con i gruppi, attenzionando i processi di valutazione degli interventi con i gruppi nei contesti educativi.

Seminario attivo e laboratoriale a gruppi

 

Modulo 5

Dai contenuti alla relazione

Sabato 12/12/2015

Ore 9.00 – 13.00

dott.ssa Arianna Miriam Fiumefreddo

Il modulo, a carattere esperienziale, è finalizzato all’acquisizione delle competenze relazionali/comunicative che consentono di interagire in maniera adeguata nei contesti educativi e di gruppo. I contenuti si focalizzano su ascolto attivo e approcci umanistici alla relazione, con attenzione alle dimensioni biografiche e del prendersi cura di sé.

Momenti espositivi, gruppo d’incontro e laboratorio biografico

 

 

NOTE:

  1. Gli insegnanti che desiderano partecipare possono fare richiesta al Dirigente Scolastico dell’Istituzione in cui sono incardinati di riconoscimento della partecipazione come aggiornamento professionale docenti.
  2. Il luogo di svolgimento verrà comunicato per email agli iscritti.
  3. E’ previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione.